Online e offline, la combinazione scelta dall’utente italiano

Showroom e webroom, la nuova combinazione dell’acquisto online. Nasce la pratica d’acquisto “phygital”.

Il punto vendita fisico si è trasformato progressivamente in uno spazio espositivo (“showroom”) per gli acquirenti digitali. È quanto emerge dal Report di Idealo sull’e-shopping italiano. È interessante evidenziare anche che alcuni utenti manifestano un comportamento d’acquisto diametralmente opposto: usano il web e le piattaforme e-commerce per consultare recensioni e informarsi, ma poi preferiscono il negozio fisico per l’acquisto finale. E qui sono le piattaforme e-commerce a trasformarsi in una sorta di vetrina digitale (“webroom”), visitate da un numero considerevole di utenti in cerca di informazioni sui prodotti (93% del campione intervistato) e di recensioni, e opinioni di altri utenti (92% del campione).

Il sondaggio di idealo mette in evidenza una situazione del tutto simile a quella già registrata nel 2016, caratterizzata da una generale propensione verso una pratica d’acquisto “phygital”: i consumatori digitali combinano infatti sempre più i canali online e offline. La quota di consumatori propensi ad adottare spesso strategie di showrooming e/o di webrooming sono infatti simili: 28% e 32%. Anche dal punto di vista delle specifiche di genere, sia gli uomini che le donne intervistati presentano abitudini d’acquisto del tutto simili.

Condividi e commenta con Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

pippo