Cos’è il Social Selling?

Non semplice social marketing, il social selling è un upgrade della comunicazione online. Dal Social prospect al Personal Branding, quando i social aiutano a “creare” l’e-shopper.

Non vuol dire vendere attraverso i social network, ma preparare il terreno alla vendita. Con il Social Selling bypassi tutte le forme di marketing tradizionale, predisponendo le tue buyer personas di riferimento all’acquisto. In pratica, utilizzi i social media per interagire direttamente con i tuoi prospect, fornendo un valore e rispondendo a questioni proposte proprio dal prospect con consigli utili, finché questo non sarà pronto a comperare.

L’esempio principale di Social Selling è lo sharing di contenuti interessanti, interagendo direttamente con potenziali acquirenti o clienti. E, benché stia diventando popolare in differenti settori, è utilizzato principalmente nelle vendite B2B o dove l’acquisto del consumatore è rilevante (servizi finanziari, automobili, consulenze legali, ecc.).

Il Social Selling per quanto possa sembrare semplice, non è avulso da una programmazione. Anzitutto, come social prospect, ti impone il monitoraggio e/o la ricerca sui social network di segnali di clienti interessanti, intenzioni di acquisto o prospect qualificati, basando l’analisi sul settore, il ruolo, la posizione geografica o altro.

Non puoi prescindere anche dal realizzare personal branding, ovvero utilizzi i social media per rafforzare la reputazione o la credibilità di un individuo, di un prodotto e/o di un’azienda (puoi anche c0ndividere informazioni personali per trovare un terreno comune di interesse con i potenziali acquirenti e partner).

Non secondaria è l’employee advocacy, quando utilizzi i profili social per condividere notizie positive – storie, risultati, novità, ecc. – dell’azienda. Significa condivisione di contenuti, risposta alle domande, collegamento e relazione con i leader del settore e utilizzo degli hashtag relativi all’azienda o agli argomenti della categoria. Alcune aziende lasciano libertà di condivisione ai dipendenti, altre stabiliscono delle linee guida o, in alcuni casi, contenuti specifici.

Infine, un altro aspetto del Social Selling è la Social Relationship management, la gestione delle relazioni sociali è l’utilizzo delle reti digital come canali per coltivare relazioni con i clienti. Il Social Relationship Management – a volte indicato come Social CRM – è un’estensione delle relazioni tradizionali, concentrata sulla comunicazione e sui feedback dei clienti. Esempi di Social Relationship management sono la risposta sui social di domande o problemi dei clienti con i prodotti/servizi dell’azienda o la condivisione dei contenuti degli utenti che interessano l’azienda. Il Social Relationship Management enfatizza i collegamenti autentici e genuini delle persone con l’azienda.

Condividi e commenta con Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

pippo