Guida a Google Analytics: segmenta il pubblico per targetizzarlo

Come monitorare Google Analytics: piccola guida per chi vuole capire i tecnicismi del settore per non lasciarsi raggirare da pseudo agenzie di marketing. Terzo passo: segmenta il pubblico

Continuiamo questa piccola guida per monitorare i dati di Google Analytics e, dopo aver capito i parametri UTM e come creare degli obiettivi, soffermiamoci sui segmenti di pubblico. Ti mostreremo come concentrarti sui segmenti di pubblico più preziosi e di maggiore conversione, ma partiamo con la creazione del segmento, ovvero con la creazione di un insieme di regole che includono o escludono determinate utente. Questo ti consente di restringere il pubblico per analizzare un sottoinsieme specifico.

Per prima cosa, fai clic su “+ Aggiungi segmento” che puoi trovare nelle sezioni Pubblico, Acquisizione, Comportamento e Conversione.

Una volta aperto il menu dei segmenti, creeremo un nuovo segmento.

Abbiamo due possibilità, ma la migliore è combinare completamenti obiettivo con fonte di traffico, che ripartisce i visitatori del sito in base all’azione che vuoi analizzare.
Devi completare il segmento con i dati richiesti, per poter avere anche un quadro complessivo. Eccone un esempio:

 

Come principio generale,  mira a un minimo di 3.000 persone nel tuo pubblico   questo per avere sottogruppi abbastanza grandi da poter essere analizzati.

Non resta che analizzare i dati demografici e i dati psicografici del pubblico.

Condividi e commenta con Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

pippo